Microblanding: di cosa si tratta?

Per delle sopracciglia sempre perfette, e per dire addio alle noiose perdite di tempo davanti allo specchio per sfoltirle e dar loro una forma, esiste il microblading. Il centro estetico AJsorelle è all’avanguardia in questo, con trattamenti sempre studiati, prodotti professionali e cura della salute delle clienti.

Un ruolo importante

Le sopracciglia hanno un ruolo assai importante per quanto riguarda lo sguardo e il carattere del viso di ognuna di noi. È quindi un must tenerle sempre in ordine e ben curate, ma la nostra vita quotidiana frenetica e piena di imprevisti rende praticamente impossibile trovare i pochi minuti che servono per curarle.

Come fare? Fortunatamente esiste il microblading, un trucco permanente che viene svolto con una tecnica precisa e raffinata che si occupa delle sopracciglia pelo per pelo. Il microblading è molto diffuso negli Stati Uniti, mentre da noi, in Europa, è ancora piuttosto una pratica “di nicchia”.

Forse è proprio la tecnica per mettere via definitivamente le pinzette. Infatti questa tecnica nasce per riempire i “buchi” chesi formano all’interno dell’arcata delle sopracciglia, che attualmente la maggior parte delle persone riempie con matite delle tonalità dei capelli e delle sopracciglia; o con tatuaggi dai risultati piuttosto finti.

La particolarità del microblading è che fa proprio un passo avanti, e riesce a riempire quei piccoli fori “pelo per pelo”, ovvero con peli disegnati uno alla volta. È una soluzione all’avanguardia, utile a chi ha le sopracciglia rade e vorrebbe averle folte e definite. Insomma, il microblading è un ulteriore step del trucco permanente, con un effetto più naturale.

Come funziona il microblading

Il microblading sfrutta delle penne dotate di aghi imbevuti di pigmento, che riempiono punto per punto i fori e rinfoltiscono le sopracciglia. Questa penna, unita ad una speciale macchinetta, traccia un pelo alla volta con precisione perfetta, superando tutti gli ostacoli dei tatuaggi permanenti.

Il tuatuaggio permanente per colpa delle vibrazione impedisce al pigmento di entrare bene sottopelle. Lavorare sul singolo pelo consente, al contrario, di raggiungere un risultato più rifinito e preciso, proprio grazie alla penna speciale.

Non solo: i tatuaggi sono limitati nella scelta del colore, visto che propongono solo delle macrocategorie. Invece il microblading permette di avere risultati naturali perché la cliente può scegliere la cromatura precisa, con attenzione al suo colorito e alla tonalità naturale delle sue sopracciglia.

Il microblading non è per tutti, perché richiede una precisione assoluta anche nella scelta e nell’uso di colori. Fortunatamente, i corsi preparati da www.ajsorelle.com consentono di aggiornarsi continuamente apprendendo le tecniche provenienti da oltreoceano.

Costi e manutenzione

Di solito, il microblading viene eseguito in due sedute differenti: una prima, cui segue una seconda per il mantenimento. La prima seduta ha un costo medio di 350€, con alcuni centri che la propongono a 200€ e altri anche a 450€, vede una fase di studio del viso della cliente, con conseguente scelta del colore e alla realizzazione del disegno.

Dalla prima alla seconda seduta passano più o meno due settimane, e il secondo appuntamento – che di solito costa 100 euro – è volto al controllo ed, eventualmente, al ritocco.

Non sottovalutatelo, il ritocco è una fase delicata e fondamentale per rendere perfetto il lavoro e avere il risultato desiderato. Ovviamente, poi, tutto va mantenuto con un ritocco annuale – ma anche semestrale – che costa circa 200 euro.  Il trattamento è totalmente indolore, perché prima di procedere l’operatrice applica una crema anestetizzante sulla parte da trattare.

Anche a casa, comunque, è opportuno avere sempre dei piccoli accorgimenti per non rovinare il lavoro dell’estetista. Infatti per permettere al pigmento di fissarsi bene, non bisogna bagnare le sopracciglia per circa due giorni.

Inoltre, bisogna pulirle con del cotton-fioc pieno di una soluzione fisiologica che eviti che le creme applicate sul viso non rovinino l’effetto del microblading. Ultimo accorgimento: usate la vasellina per facilitare la caduta delle crosticine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *